LA BUONA SCUOLA – seminario regionale sulla proposta di legge per il miglioramento dell’inclusione scolastica, sostenuta da FISH e FAND

"LA BUONA SCUOLA" – seminario regionale

sulla proposta di legge per il miglioramento dell’inclusione scolastica, sostenuta da FISH e FAND  

Incontro con

SALVATORE NOCERA, avvocato, già vicepresidente nazionale della FISH, attualmente responsabile del settore legale dell'Osservatorio scolastico dell'AIPD

MARINA SANTI,  professore straordinario  di Didattica e Pedagogia speciale, Università di Padova, SIPES 

sabato 16 maggio 2015 - ore 15.00 /17.30 - Vicenza

sala Rossa - Centro Servizi Volontariato di Vicenza - Via Contrà Mure San Rocco 37/A 

presenta GIORGIA ZAVALLONI - gruppo di lavoro sull’inclusione scolastica FISH veneto

La FISH ha individuato concrete azioni per una “Buona scuola” rivolte soprattutto al miglioramento dell’inclusione scolastica delle persone con disabilità. La recente proposta, elaborata con la proficua collaborazione di molte associazioni, tecnici, funzionari ministeriali, esperti ha poi assunto già a giugno scorso la veste di una proposta di legge presentata alla Camera da alcuni Deputati e assegnata alla VII Commissione Cultura (Atti della Camera 2444).

Le disposizioni che la proposta prevede potrebbero favorire la continuità didattica, oggi frenata dal diffuso precariato, creando degli appositi ruoli per i docenti per il sostegno. Vi si ribadisce anche l’obbligo di riduzione del numero di alunni per classe e del numero di alunni con disabilità nella stessa classe, l’obbligo di formazione iniziale ed in servizio dei docenti sulle didattiche inclusive, cioè quelle metodologie che consentono davvero di migliorare l’efficacia didattica nei confronti delle persone con disabilità o con bisogni educativi speciali.

Non tutti i soggetti istituzionali vedono tuttavia positivamente le soluzioni individuate nella proposta di legge. Tra questi anche la SIPES (Società Italiana Pedagogia Speciale).

il Gruppo di Lavoro per l’Inclusione Scolastica della FISH Veneto rivolge a genitori, docenti, dirigenti scolastici e persone interessate l’invito ad approfondire i contenuti della proposta di legge e partecipare al confronto, partendo dal presupposto che la riflessione sui temi centrali dell’inclusione conduca verso un arricchimento culturale, indispensabile per ogni agire politico in senso forte.

Partecipazione gratuita , iscrizione obbligatoria a questo link  CLICCA QUI

il gruppo di lavoro

Giorgia Zavalloni e Sonia Zen 

per info: [email protected]

Segnaliamo due recenti contributi: quello del D. Ianes (Docente di pedagogia speciale e didattica speciale Libera Università di Bolzano Fondatore e anima culturale delle Edizioni Centro Studi Erickson di Trento) e la risposta di Salvatore Nocera.
http://www.superando.it/2015/04/13/buoni-gli-obiettivi-ma-sbagliati-i-mezzi/

http://www.superando.it/2015/04/17/i-docenti-per-il-sostegno-mediatori-didattici-dellinclusione/

 

I commenti sono chiusi