Vicenza si colora di Blu Tam Tam autismo

Le Nazioni Unite hanno proclamato il 2 aprile Giornata Mondiale della consapevolezza
sull’autismo, perché ci sia una sensibilizzazione di tutti sull’autismo, forma di comportamento comune a tante malattie rare note ed ignote, che rappresenta
attualmente un gravissimo problema a livello mondiale.
Una ricerca accuratamente condotta fra il 2000 e il 2012 negli USA dal CDC di Atlanta sui bambini che via via compivano gli otto anni dimostra che l’autismo raddoppia nel decennio, passando dal 7 al 15 per mille, pari a un bambino ogni 68.

La rilevazione del 2012 ha confermato lo stesso dato come stabile. I dati delle Regioni italiane sono scarsi e disomogenei ed oggi contano soltanto 5 bambini su 1000, ma i bambini con autismo sono molti di più: la differenza si spiega perché non vengono fatte le diagnosi, sopratutto per i casi meno gravi. La diagnosi precoce è importante perché consente di fare interventi tanto più efficaci quanto maggiore è la plasticità del cervello nei primi anni di vita.
La Linea guida n. 21 dell’Istituto Superiore di Sanità constata che, se è vero che non vi sono ancora interventi farmacologici per curare l’autismo, alcune strategie di educazione speciale mediate dai genitori e basate sull’Analisi Applicata del Comportamento possono dare buoni risultati per migliorare la qualità di vita delle persone con autismo e delle loro famiglie. Purtroppo la conoscenza di queste strategie è poco diffusa in Italia, dove molti operatori addirittura le osteggiano, con rinnovata forza negli ultimi tempi. Perciò si assiste al paradosso che le tante risorse umane messe a disposizione nella scuola italiana (insegnanti di sostegno, educatori, assistenti alla comunicazione, altri assistenti tecnici) non ottengono buoni risultati: al termine della scuola i ragazzi con autismo finiscono quasi tutti a carico delle famiglie oppure in ghetti per disabili mentali, centri diurni e poi residenziali, privi di personale esperto sull’autismo.
Il 2 aprile in tutto il mondo le città illuminano di blu i monumenti più rappresentativi a testimoniare la vicinanza della cittadinanza alle persone con autismo e alle loro famiglie. Anche in Italia il 2 Aprile si contano moltissime manifestazioni,come riportato nei siti: www.angsa.it oppure www.fondazione-autismo.it

Ecco le iniziative che avranno luogo a Vicenza

Nessun commento ancora

Lascia un commento