Parlano di noi

Diffondiamo con grande gioia la notizia dell’oro di Nicolò Trevi.
Le esperienze sportive  che i nostri ragazzi/e possono fare ci danno sempre grande soddisfazione.
Lo sport fa bene fisicamente e aiuta a raggiungere risultati importanti di carattere sociale con attese da rispettare, turni...etc. aiuta nelle autonomie personali...etc. insegna a chiedere aiuto ed ad aiutare gli altri.
Lo spirito di grande Solidarietà che vi è negli Special Olympics aiuta all'inserimento qualsiasi persona voglia avvicinarsi allo sport sia esso nuoto, atletica , sci..etc
Mi raccontava con molto entusiasmo la mamma di Nicolò che i ragazzi/e inseriti negli sport si aiutano reciprocamente perché il più grande risultato è sempre quello di far partecipare anche i più maldestri.
Una competizione virtuosa che aiuta anche noi genitori a fidarci e ad affidarci a chi opera con uno spirito competitivo che aiuta all'autostima e al rispetto.

Auguriamo a Nicolò l’oro anche nelle prossime gare di nuoto.

Buona lettura

Nicolò Trevi - Special Olympics,

Mercoledì 18 marzo 2014 su Radio Rai 1 è andata in onda la trasmissione a cui ho partecipato “La radio ne parla” condotta da Ilaria Sotis.
La trasmissione ha avuto lo scopo di parlare  dell’autismo in età adulta, del passaggio dall’età evolutiva alla vita adulta, in cui  spesso scompare la diagnosi.

Le famiglie si fanno carico della persona diventata adulta con una convivenza difficile. Poche sono le strutture adeguate in grado di accogliere le persone con autismo per mancanza di organizzazione e formazione.

Si è parlato degli aspetti clinici e ci sono state testimonianze di familiari e di un’artista  con autismo e di un operatore che con le famiglie ha avviato una fattoria a Pistoia per inserire persone adulte con autismo.

Hanno partecipato:

  • Dr. Giovanni Del Poggetto  psichiatra specializzato in malattie nervose e mentali dell’Associazione Lu.Ce onlus;
  • Gaia Ranieri familiare di persona con autismo e scrittrice del libro “Pulce non c’è”;
  • Lisa Perini artista;
  • Marco Mugnai AGRABAH associazione Genitori per l’Autismo;

Per chi volesse riascoltare gli interventi  può collegarsi al podcast della trasmissione al link www.radio.rai.it/podcast/A45608719.mp3.

Buon ascolto

Radio Rai 1 “La radio ne parla” condotta da Ilaria Sotis, http://www.radio.rai.it/podcast/A45608719.mp3

A Sestriere si sono svolti i XXV giochi nazionali invernali 2014 Special Olympics dal 2 al 7 febbraio. Il Sestriere è stato teatro di abilità sportiva sulla neve per 350 Atleti Special Olympics che si sono cimentati nelle discipline di sci alpino, sci nordico, snowboarding e corsa con le racchette da neve.

Oltre gli atleti vi hanno partecipato 250 coach, 400 volontari e più di 400 familiari.

Tutti gli atleti Special Olympics possono provare l'esperienza dello sport sulla neve, misurandosi secondo un percorso di abilità progressivo nel tempo: dalla corsa con le racchette, allo sci di fondo, all'alpino (discesa).

Dopo il giuramento dell'atleta: "che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze" il nostro atleta NICOLO' TREVI nella pista da discesa G.A. Agnelli ha vinto la prima medaglia d'oro in discesa libera e il secondo oro nello slalom speciale.

Nicolò ha 25 anni è autistico ed ipovedente, scia guidato con l'interfono.
La volontà di vincere, di salire sul gradino più alto del podio gli ha fatto superare tutte le disabilità.

Bravo campione e ora vogliamo l'oro anche nelle prossime gare di nuoto, sappiamo che puoi farcela!

NICOLO' TREVI - Special Olympics,